indietro

Cina

L'immensa Cina offre una varietà di paesaggi e capolavori architettonici tanto inesauribile da emozionare chi la scopre così come chi vi fa ritorno. La sua estensione è infatti tale da ospitare oltre trenta siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, tracce di una storia autenticamente millenaria e di un vertiginoso intreccio di tradizioni culturali.

Ogni regione e provincia regala scenari unici e ha storie diverse da raccontare: dai celeberrimi palazzi imperiali di Pechino ai deserti occidentali del Taklamakan, abitati dagli uiguri e attraversati un tempo dai mercanti che percorrevano la cosiddetta “Via della Seta”; dalle comunità tribali dello Yunnan agli affreschi delle grotte di Mogao; dalle rive del fiume Yangzi alle terrazze coltivate a riso del Guangxi.

Una costellazione di territori nei quali una natura multiforme sa manifestarsi in modi spettacolari: l'incanto acquatico della storica città di Wuzhen, le atmosfere oniriche di monti come il Huangshan, il Wuyi e il Tai, il magico intarsio di picchi e ruscelli di Wulingyuan, o ancora il santuario del panda gigante della provincia di Sichuan, per culminare nello splendore, leggendario fin dal nome, della contea di Shangri-La.

Se fra le tappe imprescindibili per gli amanti degli itinerari culturali ci sono la suggestiva Città Proibita, Il Tempio del Cielo o lo strabiliante azzardo architettonico della Grande Muraglia, le grandi metropoli cinesi – su tutte, Pechino, Shanghai e Taipei – possono vantare, fra mille attrazioni, una rete museale all’avanguardia e un fervore artistico unico al mondo, circondati da una vivacità moderna, contraddittoria, davvero degna di una nuova superpotenza mondiale.

  • © Imperialtour
  • © Imperialtour
  • © Imperialtour
  • © Imperialtour
  • © Imperialtour
  • © Imperialtour

Cina

L'immensa Cina offre una varietà di paesaggi e capolavori architettonici tanto inesauribile da emozionare chi la scopre così come chi vi fa ritorno. La sua estensione è infatti tale da ospitare oltre trenta siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, tracce di una storia autenticamente millenaria e di un vertiginoso intreccio di tradizioni culturali.

Ogni regione e provincia regala scenari unici e ha storie diverse da raccontare: dai celeberrimi palazzi imperiali di Pechino ai deserti occidentali del Taklamakan, abitati dagli uiguri e attraversati un tempo dai mercanti che percorrevano la cosiddetta “Via della Seta”; dalle comunità tribali dello Yunnan agli affreschi delle grotte di Mogao; dalle rive del fiume Yangzi alle terrazze coltivate a riso del Guangxi.

Una costellazione di territori nei quali una natura multiforme sa manifestarsi in modi spettacolari: l'incanto acquatico della storica città di Wuzhen, le atmosfere oniriche di monti come il Huangshan, il Wuyi e il Tai, il magico intarsio di picchi e ruscelli di Wulingyuan, o ancora il santuario del panda gigante della provincia di Sichuan, per culminare nello splendore, leggendario fin dal nome, della contea di Shangri-La.

Se fra le tappe imprescindibili per gli amanti degli itinerari culturali ci sono la suggestiva Città Proibita, Il Tempio del Cielo o lo strabiliante azzardo architettonico della Grande Muraglia, le grandi metropoli cinesi – su tutte, Pechino, Shanghai e Taipei – possono vantare, fra mille attrazioni, una rete museale all’avanguardia e un fervore artistico unico al mondo, circondati da una vivacità moderna, contraddittoria, davvero degna di una nuova superpotenza mondiale.